incentivi fotovoltaico
Incentivi Fotovoltaico 2019/2020: a quanto ammonta l’incentivo?
30 Ottobre 2019

Linee Vita – Obbligatorie o Facoltative

preevntivi-gratuiti-sopralluoghi-becoamianto

preevntivi-gratuiti-sopralluoghi-becoamianto

Quando si parla di sistemi di anticaduta dall’alto, ci si riferisce a tutti i sistemi di protezione per il lavoratore rispetto ad una caduta (ovviamente dall’alto).

Il riferimento legislativo nazionale è il Decreto Legislativo 81/08 il cui art. 105 elenca le lavorazioni che, se eseguite in quota, devono essere protette contro le cadute.
Le suddette lavorazioni, sono considerate in quota se eseguite da una altezza pari o uguale a 2 metri rispetto ad un piano stabile.

Tuttavia la legge non è esaustiva in materia e non obbliga all’installazione di dispositivi di ancoraggio permanenti sulle coperture degli edifici. Per questo motivo alcune regioni hanno voluto legiferare in proprio sull’argomento (sì perché ad ogni modo la legge nazionale prevede delle responsabilità penali a carico del datore di lavoro, dell’operatore e del proprietario dell’edificio in caso di incidente).

Tali regioni sono:

  • Toscana
  • Lombardia
  • Liguria
  • Marche
  • Campania
  • Veneto 
  • Umbria
  • Emilia Romagna
  • Piemonte 
  • Friuli Venezia Giulia 
  • Sicilia
  • Provincia Autonoma di Trento

  • In Toscana, le leggi di riferimento sono:
    legge regionale n. 65 del 10/11/2014
    decreto del presidente della giunta regionale n. 75/R del 18/12/2013
    legge regionale n. 64 del 23/12/2003

    La previsione, e disposizione di un dispositivo di ancoraggio salva la vita. Il problema delle morti bianche quindi è risolto? No. Da solo, il dispositivo, non è sufficiente: l’ingrediente principale è l’attenzione e la volontà di fare le cose per bene.
    Occorre formazione specifica per l’operatore, imbracatura di sicurezza adattata per ognuno di loro poiché le fattezze sono differenti, dispositivi di collegamento e, soprattutto (?) un atteggiamento consapevole e non contrastante con le norme da parte degli operatori stessi.

    Le linee vita sono davvero così importanti?
    Facciamoci caso. Oggi, sulla copertura degli edifici releghiamo sempre più sistemi quali pannelli solari e fotovoltaici, impianti di condizionamento, antenne e parabole. Una specie di soffitta sopra la soffitta. Sempre di più quindi vi è la necessità di salire in quota per controllare e manutenere e, secondo le norme di manutenzione di buono stato delle apparecchiature, sempre più volte durante lo stesso anno.

    Il salire su un tetto e l’esecuzione dei lavori avviene quindi sempre più frequentemente, e per più tempo. Quindi sì, le linee vita sono così importanti.

    Con le tecnologie odierne inoltre troviamo dispositivi che possono essere montati su coperture piane, in legno, metalliche, pendenti, a volta ed altro ancora. Non ci sono limiti, quindi non ci sono scuse.

    I dispositivi in commercio sono pensati per tante esigenze diverse garantendo sempre la stessa sicurezza per gli operatori, ma occorre saper scegliere quale sia il dispositivo più idoneo e quali sono le corrette pratiche da eseguire nonché conoscere i riferimenti normativi.

    Rivolgersi a degli esperti quindi è sempre il modo migliore per trasformare un rischio in sicurezza.

    seo
    seo

    Comments are closed.