Incentivi Fotovoltaico 2019/2020: a quanto ammonta l’incentivo?

bonifica canne fumarie amianto
Canne fumarie in cemento amianto: come eseguire gli interventi di manutenzione e bonifica
1 Agosto 2019

Incentivi Fotovoltaico 2019/2020: a quanto ammonta l’incentivo?

incentivi fotovoltaico

Tornano gli incentivi per il fotovoltaico, eolico, geotermico e per tutte le altre fonti rinnovabili per gli anni 2018, 2019 e 2020. La bozza del decreto del Ministero dello Sviluppo e dell’ambiente è uscita da poco ed è stata pubblicata subito dopo l’estate.

Si torna a parlare di fotovoltaico, in particolare ci riferiamo ai nuovi impianti e al potenziamento di quelli vecchi con potenza inferiore di 1 MW. A distanza quindi di 5 anni della fine del quinto conto energia ci sarà un sesto conto?

Per quest’anno gli incentivi saranno organizzati diversamente rispetto al passato. Mentre una volta tutti gli impianti, fino ad arrivare alla copertura massima del fondo previsto dalla legge (poco piú di 6 miliardi di euro per il quinto conto energia esauritosi nel 2013), potevano usufruire degli incentivi, questa volta bisogna partecipare ad un’asta differenziate negli anni 2018, 2019 e 2020. Lo stanziamento del fondo è pari a 5,8 miliardi di euro per anno.

Scadenze per la partecipazione alle aste per gli incentivi da rinnovabili:

  • 19 novembre 2018
  • 30 marzo 2019
  • 30 luglio 2019
  • 30 novembre 2019
  • 30 marzo 2020
  • 30 luglio 2020
  • 30 novembre 2020

La documentazione va preparata ed inviata utilizzando i moduli che saranno messi a disposizione sul portale www.gse.it. Per quello che riguarda la durata degli incentivi saranno di 20 anni per il fotovoltaico, eolico e di 25 o 30 per altri tipi di fonti rinnovabili.

A quanto ammontano gli incentivi?

Per quanto riguarda invece la produzione di energia elettrica da fotovoltaico la remunerazione di ogni kilowatt prodotto varierà a seconda della potenza dell’impianto secondo questa suddivisione:

  • impianto con potenza compresa tra 20 e 100 kw, rimborso di 110 euro per MWh
  • impianto con potenza compresa tra 100 e 1000 kw, rimborso di 90 euro per MWh
  • impianto con potenza superiore a 1000 kw, rimborso di 70 euro per MWh

La remunerazione è ventennale come nel vecchio Conto Energia, dal primo gennaio 2020 gli importi vanno decurtati del 5% .

Come si partecipa ai bandi per l’aggiudicazione degli incentivi?

Per poter usufruire di tali incentivi occorre presentare le domande entro massimo 30 giorni a decorrere dalla data del bando d’asta suddivisa per quadrimestre nell’anno. Entro 90 giorni dalla chiusura il GSE stilerà una graduatoria previo controllo dei requisiti per le singole domande. Si specifica che la potenza massima disponibile per ogni bando è di:

  • 35 MW per il 2018
  • 35 MW per il primo quadrimestre 2019
  • 90 MW per il secondo quadrimestre 2019
  • 90 MW per il terzo quadrimestre 2019
  • 110 MW per il primo quadrimestre 2019
  • 110 MW per il secondo quadrimestre 2019
  • 110 MW per il terzo quadrimestre 2019
Martina Manoni
Martina Manoni
Web Editor e Social Media Manager We Build Web

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *